News

Antifurto per la casa

I moderni sistemi di allarme, siano allarmi wireless (allarmi wifi) o allarmi con fili, consentono di configurare l’antifurto casa nel miglior modo, adattando dispositivi e servizi al fine di aumentare la sicurezza per la tua casa.

Un antifurto per la casa efficacie assolve a diversi compiti. Vediamo insieme i principali.

Innanzitutto il rilevamento dell’effrazione. La forzatura di sistemi di chiusura o di dispositivi di sicurezza può essere rilevata già all’esterno dell’appartamento e comunque al suo interno. Con i rilevatori di movimento da esterno, gli intrusi vengono individuati e il segnale viene inviato via radio alla centrale che fa abbassare immediatamente le tapparelle, o chiude le persiane, in modo da proteggere la casa. I rilevatori di movimento da interno invece vengono installati in punti sensibili della casa come ad esempio nelle vicinanze di porte e finestre (sensori allarme finestre). Questi elementi comunicano via radio alla centrale ogni tentativo di intrusione.

Fondamentale è l’avvertimento. Ad esempio, se scatta l’allarme perimetrale, l’unità centrale può inviare immediatamente e automaticamente un messaggio alle persone selezionate, via SMS o attraverso altri sistemi personalizzati. Si è visto però essere molto efficacie il cosiddetto preavvertimento, che intima all’intruso di fuggire senza mettere in allarme l’intero quartiere (accensione delle luci lampeggianti e della sirena esterna). Questo fa sì che il malintenzionato sia cosciente dell’esistenza del sistema antintrusione e decida di desistere per evitare le conseguenze. L’attivazione completa dell’allarme, se l’intrusione persiste, fa suonare le sirene a tutto volume e l’unità centrale invia automaticamente un messaggio alle persone selezionate. Le sirene interne ed esterne sono i dispositivi principali per scoraggiare gli intrusi e per mettere in allarme il vicinato. Il suono della sirena disturba e mette in fuga l’intruso, il flash indica il luogo in cui si verifica intrusione. 

L’unità di controllo è il cervello del sistema di sicurezza e riceve i messaggi radio da tutti gli elementi collegati. Permette di attivare e disattivare il sistema d’allarme sia in casa che a distanza tramite una connessione internet. Poi badge, telecomandi e smartphones possono essere usati per attivare e disattivare l’allarme, in modo parziale o completo. È possibile ricevere il feedback dei comandi inviati e gestire l’intero sistema di allarme casa anche a distanza.

Un impianto di allarme insomma è composto da molte parti e ognuna di queste concorre a costituire l’intero sistema. Non si tratta però solo di scegliere il kit allarme casa più blasonato ma di progettare invece una soluzione che tenga in considerazione tutte le peculiarità del caso e le “risolva” una ad una, diminuendo la “superficie di rischio” alla quale si è sottoposti. Di conseguenza, pensare di gestire il processo di scelta basandosi sul prezzo e sulla popolarità di un prodotto non ci assicura di ottenere il meglio. Il meglio si ottiene sperimentando di volta in volta nuove soluzioni, scartando quelle meno funzionali.

 

Richiedi un preventivo allarme casa

 

Leggi anche:

Come scegliere il miglior kit antifurto

Allarmi: risparmio fiscale

Torna alle news
Paradox
Tecno Alarm
Eldes
Hikvision
Venitem
Hesa
Ksenia
Crow
Stark
Il mastino
Borinato
FBS

Iscriviti alla newsletter

Riempiendo il modulo seguente verrai aggiornato con le news di Telesorveglianza.

Dichiaro di aver preso visione dell' informativa sulla privacy ed autorizzo al trattamento dei dati per le finalità indicate nell'informativa stessa ed in particolare al punto 2 lettera C.